IT
Seleziona lingua

Il ruolo delle imprese nell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile

Milano, Italia , 04/06/2019

Il ruolo dei capi azienda è fondamentale per tradurre gli impegni indicati dall’Agenda 2030 in obiettivi pienamente integrati nella catena del valore”, ha affermato l'Amministratore delegato del Gruppo Bracco intervenendo al convegno “Agenda 2030: la leadership dell’impresa per lo sviluppo sostenibile” organizzato da Fondazione Sodalitas.

Per questo la CEOs Call to Action lanciata da CSR Europe e in Italia da Sodalitas è un utile strumento per rendere le aziende protagoniste sul fronte della sostenibilità, dello sviluppo economico, dello sviluppo sociale e della protezione ambientale nel rispetto dell’agenda globale per lo sviluppo sostenibile”.

Tante aziende oggi mettono al centro del loro operare il tema dell’economia circolare, un modello di produzione e consumo in cui il business e l’ambiente vanno di pari passo. L’economia circolare si candida, tra l’altro, a diventare la risposta ‘positiva’ alla decrescita: anziché produrre e consumare meno, produrre e consumare meglio, facendo in modo che la crescita non sia più nemica o alternativa alla salvaguardia del pianeta. Produrre sul modello di un’economia circolare è anche il modo migliore per creare posti di lavoro duraturi nel rispetto dell’ambiente, perseguendo lo sviluppo sostenibile come indicato nell’agenda 2030”.

Per fare in modo che gli impegni globali previsti dagli obiettivi di sviluppo sostenibili dell’ONU facciano un passo avanti, il ruolo delle imprese è decisivo”, ha aggiunto Diana Bracco, che nel 1995 è stata la prima presidente di Sodalitas e che è tra i primi 40 firmatari dell’appello.

La situazione italiana aggiornata al 2018 risulta attualmente critica rispetto ai 17 obiettivi imposti nell’agenda 2030 dell’ASVIS: si assiste infatti ad un miglioramento solo di sei obiettivi, un lieve avanzamento per altri cinque ed infine un peggioramento degli altri. Il monitoraggio del raggiungimento degli obiettivi definiti dall’ONU avviene attraverso un sistema fondato su 17 obiettivi, 169 target o più di 240 indicatori, valutando ciascun paese periodicamente.

Agenda 2030: leadership dell’impresa per lo sviluppo sostenibile