IT
Seleziona lingua

Tre nuove startup impegnate nell’Economia Circolare

Milano, Italia , 27/10/2016

Un finanziamento a fondo perduto per le spese di costituzione della società e un anno di incubazione per ciascuna startup presso Speed MI Up, l’incubatore dell’Università Bocconi, di Camera di Commercio di Milano e del Comune di Milano comprensivo dei servizi di formazione, tutoring e consulenza. È questo il premio ricevuto da Geodeoponics, Solution e S.U.P.E.R.market, i tre giovani vincitori del bando sull’Economia Circolare lanciato da Fondazione Bracco in collaborazione con Positive Economy Forum San Patrignano, l’incubatore Speed MI Up e il fondo di investimento Oltre Venture.

Gedeoponics ha sviluppato una soluzione innovativa per sistemi di Acquaponica (simbiosi Piante-Microrganismi-Pesci) integrati in strutture geodetiche; con cupole che permettono dicoltivare/allevare ortaggi e pesci utilizzando fino al 90% in meno di acqua rispetto alle comuni tecniche di agricoltura.

Solution è un dispositivo che permette di produrre energia elettrica dal processo di compostaggio della materia organica grazie al sistema cella a combustibile microbiologica. È installabile in contesti domestici e permette di produrre elettricita' e fertilizzanti naturali con un rapido ritorno sull'investimento.

S.U.P.E.R.market intende generare un nuovo sistema integrato, urbano e sostenibile, di produzione-distribuzione di frutta e verdura, tramite serre idroponiche sul tetto dei supermercati progettando, costruendo e gestendo un impianto di coltivazione a stretto contatto con l'impianto di vendita.

L’Iniziativa nata per promuovere la transizione a favore di una crescita sostenibile attraverso iniziative imprenditoriali innovative, incoraggiare l’imprenditorialità tra i giovani e diffondere i valori dell’economia positiva. L’economia circolare è un sistema che si basa sulla longevità del ciclo di vita dei prodotti, che mira a minimizzare i rifiuti e l’uso delle risorse, le quali vanno mantenute nell’economia per utilizzare il prodotto più volte, creando altro valore. Si tratta quindi di un sistema volto all’ecosostenibilità, tema molto caro sia alle piccole che alle grandi aziende.

Un Comitato Scientifico internazionale li ha scelti tra i 51 progetti provenienti da 16 Regioni iscritti alla piattaforma Speed MI Up. “L’Economia circolare rappresenta un modello in cui il business e l’ambiente vanno di pari passo”, afferma Diana Bracco. “Oggi c’è bisogno di un’economia in grado di potersi rigenerare da sola. Nella nostra esperienza di quasi 90 anni lo abbiamo toccato con mano: rispettare l’ambiente con cicli produttivi all’avanguardia e sicuri, ridurre al minimo gli impatti sulla biodiversità preservando gli ecosistemi, limitare gli scarti e investire in modo continuo in R&S, è stato per il Gruppo Bracco il modo sicuro per vincere sui mercati globali”.

Diana Bracco e Giulia Minghetti, fondatrice di S.U.P.E.R.market