Convegno sulla Radiomica a Palermo: Big Data e Intelligenza Artificiale in ambito sanitario a favore di una medicina personalizzata

Palermo, Italia , 26/06/2019

Il futuro della Radiomica parte dallo sforzo congiunto fra la scienza, l’accademia e l'impresa, perché l'impresa si rende conto che deve essere vicina all'accademia nel supportarla per i nuovi sviluppi, e questa è una rivoluzione". A dirlo è Diana Bracco, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Bracco, a margine del Forum “Radiomica: il futuro è qui. Dialoghi con Ingegneri, Clinici e Fisici”, che si è tenuto a Palermo nell’aula magna del Dipartimento di Radiologia del Policlinico Universitario.

Big data in ambito sanitario e l'evolversi dell’intelligenza artificiale in sanità aiuteranno sempre più i medici nella diagnosi e nella scelta di terapie più efficaci per ogni paziente”, continua Diana Bracco. “In altre parole, grazie ai dati ottenuti dagli esami radiologici di tutto il mondo, sarà possibile arricchire la storia clinica di ogni singolo paziente e aumentare la predittività delle diagnosi: la prevenzione, insomma, sarà sempre più precisa e personalizzata. Il rapporto tra salute, medicina e tecnologia è destinato a essere sempre più stretto grazie all’utilizzo dell’intelligenza artificiale in campo medico”.

Quindi i big data in ambito sanitario svolgeranno un ruolo fondamentale nell’evoluzione e nella trasformazione dell’intero settore. La miriade di dati a disposizione delle infrastrutture ospedaliere favorirà un servizio sempre più orientato al cittadino-paziente, garantendo così un tempestivo intervento attraverso terapie mirate basate sullo stato di salute in cui si trova il paziente.

Il convegno sulla Radiomica, organizzato dal Dipartimento di Biomedicina, Neuroscienze e Diagnostica Avanzata dell'Università di Palermo, dal CNR, dal Centro Diagnostico Italiano di Milano, dall'Università Campus Biomedico di Roma, è stato aperto dall'assessore regionale siciliano alla Formazione, Roberto Lagalla, da Adelfio Elio Cardinale, presidente della Società Italiana di Storia della Medicina e da Massimo Midiri, Direttore del Dipartimento di Radiologia.

Al Presidente della Fondazione Bracco, è stato conferito il diploma di "Socio Onorario" della Società Italiana di Storia della Medicina per aver promosso e sostenuto la storia della radiologia e della medicina.

“Alla Radiomica, disciplina di grande attualità in ambito medico, il nostro Centro Diagnostico Italiano sta dedicando una grande attenzione. Oltre a questo ciclo di incontri, che prima di giungere qui a Palermo è stato a Milano e poi a Napoli in occasione dell’arrivo alla Città della Scienza della mostra 'The Beauty of Imaging', il 15 novembre prossimo il CDI sta organizzando il convegno internazionale 'Radiomics and Artificial Intelligence 2020: from Technology to the Patient'”, ha concluso Diana Bracco.

Diana Bracco al convegno sulla Radiomica di Palermo