IT
Seleziona lingua

Diana Bracco: “Dobbiamo portare l’Agenzia del farmaco da Londra a Milano”

Milano, Italia , 04/08/2016

Il 31 luglio scorso la Presidente del Gruppo Diana Bracco è stata designata da Assolombarda, Federchimica, Confindustria Lombardia e da tutte le categorie riunite nella Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Milano, come rappresentante unica del mondo economico nella cabina di regia creata dal Governo italiano, dalla Regione Lombardia e dal sindaco Giuseppe Sala, per permettere a Milano di aggiudicarsi alcune delle istituzioni europee che dovranno lasciare la capitale inglese dopo l'esito del referendum sulla Brexit.

"Le imprese,” afferma Diana Bracco “guardano con fiducia al percorso che è stato avviato per ottenere l’Agenzia Europea per i medicinali (Ema), l’Autorità Bancaria Europea (EBA) e la sede della Sezione della Corte di prima istanza del Tribunale unificato dei brevetti oggi a Londra. Il buon esito di una o più candidature potrebbe dare non soltanto ricadute positive per tutto l'indotto - dalle attività commerciali, alla ricettività, al mercato immobiliare - ma anche un ulteriore rafforzamento del ruolo di Milano, della Lombardia e del Paese, in un contesto globale estremamente competitivo. E’ una sfida difficile” continua Bracco, “ma che l’Italia, soprattutto nel caso dell’agenzia del Farmaco, può e deve vincere. L’Ema entrerebbe tra l’altro in sinergia con il grande progetto Human Technopole, nuova struttura di ricerca tra le più avanzate d’Europa e del mondo, facendo diventare Milano il punto di riferimento Europeo per le biotecnologie e per le scienze della vita”.

Leggi l'articolo del Giorno - 1/8/2016