IT
Seleziona lingua

Diana Bracco: “Per EMA i requisiti di Milano sono migliori degli altri”

Milano, Italia , 27/07/2017

La candidatura di Milano a nuova sede dell'Agenzia europea del farmaco Ema è stata presentata lunedì 24 luglio dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, dal governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni, dal sindaco Giuseppe Sala e da Enzo Moavero Milanesi, consigliere del premier per la promozione della dislocazione a Milano della sede dell'Ema. L’evento si è svolto al Belvedere Jannacci del Pirellone, proposto come sede provvisoria dell'agenzia regolatoria Ue, nel caso in cui l'Italia vincesse la sua partita per ospitare l'ente che dovrà lasciare Londra dopo il sì inglese alla Brexit.

Per chi come noi ha creduto fin da subito in questo progetto e in questi mesi ha lavorato alla realizzazione del Dossier, è stata una grande emozione ascoltare il Premier dire che questa partita Milano, la Lombardia e l’Italia la giocano per vincere”, ha affermato Diana Bracco. “Abbiamo le condizioni per riuscirci: penso alle risorse che abbiamo messo in campo e al gioco di squadra fatto. Certo sappiamo che la competizione sarà dura, ma tutti insieme possiamo giocare fino in fondo la partita. L’importante è che in sede europea si rispettino i criteri tecnici dettati dalla UE e non prevalgano logiche diverse”.

premier Gentiloni