IT
Seleziona lingua

Diana Bracco: “Il CDI si rafforza con un’importante acquisizione”

Milano, Italia , 20/01/2022

Il Centro Diagnostico Italiano rafforza la sua presenza in Lombardia acquisendo a Varese il Centro Medico SME, struttura di riferimento per l’imaging diagnostico, con uno staff sanitario composto da 30 professionisti e dotato di alcune delle tecnologie di diagnostica per immagini più avanzate: ecografia multiparametrica, ultrafast imaging, ultrafast doppler, elastografia, TC low-dose, colonscopia virtuale low-dose, RM ad alto campo con tecnologia digitale, DEXA body composition e Neuroimaging e Mammografia col supporto dell’Intelligenza Artificiale.

Con questa acquisizione abbiamo concluso un anno, quello del nostro 45° anniversario, ricco di ampliamenti e di grandi novità”, afferma Diana Bracco, Presidente e CEO del CDI. “Un anno iniziato nel dicembre 2021 con l’apertura del Punto Prelievi Navigli, proseguito con tre nuovi poliambulatori - in Viale Liguria e nel quartiere Bicocca a Milano e a San Rocco al Porto in provincia di Lodi - e, ancora, con la trasformazione in poliambulatori del CDI Varese e del CDI Pellegrino Rossi e con l’acquisizione del CRR di Besozzo dello scorso agosto. In Lombardia le nostre strutture dedicate a prevenzione, diagnosi e cura sono ormai 31 e a Milano siamo presenti in ogni zona, a iniziare da quelle della città del futuro come piazza Gae Aulenti, City life e Bicocca”. In tutti i nuovi Centri, tra l’altro, l’attenzione per le persone che giungono da tutta Italia, è valorizzata da un concept architettonico firmato dall’Architetto Dante Benini e da un design d’avanguardia, come raccontato nel numero di dicembre della prestigiosa rivista Domus.

Il CDI, che a dicembre 2021 ha ottenuto il rinnovo dell’accreditamento della Joint Commission International, l’ente che garantisce la qualità delle organizzazioni sanitarie in tutto il Mondo, ha avviato inoltre una partnership con SaluberMD Italia che permetterà ai pazienti del Centro Diagnostico di usufruire di nuovi servizi digitali dedicati alla prevenzione, alla diagnosi e alla cura. L'accordo prevede lo sviluppo di servizi di telemedicina con monitoraggio da remoto che saranno definiti grazie alle rispettive competenze. SaluberMD Italia metterà a disposizione la sua piattaforma, accessibile via App e web, che offre in un unico “centro virtuale” la possibilità di rivolgersi a medici specialisti, professionisti della riabilitazione, nutrizionisti e altri specialisti che operano nelle sedi del Centro Diagnostico Italiano.

 

Il CDI acquisisce a Varese il Centro Medico SME