IT
Seleziona lingua

Diana Bracco: ”il Pirellone è una soluzione adatta e prestigiosa per l’EMA a Milano”

Milano, Italia , 30/03/2017

L’idea del Pirellone come sede dell’EMA piace a Diana Bracco, rappresentante unico del mondo dell’economia all’interno del coordinamento ristretto per la candidatura di Milano e del Paese. "Leggo che il Presidente della Regione Lombardia mette a disposizione il Pirellone e questo è una cosa assolutamente importantissima perché è un luogo prestigioso ed evocativo ed è molto ben collegato, in quanto vicinissimo alla stazione Centrale e questo ci darebbe un atout molto importante. L'Agenzia Europea del Farmaco impiega circa 800 persone e occupa nove piani di un grattacielo di Londra, per una superficie di oltre 23mila metri quadri. Per battere l’agguerrita concorrenza Milano deve fornire una soluzione analoga e subito disponibile”.

Sull’esito della competizione Diana Bracco è ottimista: "Mi sembra che il Governo, il Presidente della Regione Roberto Maroni e il Sindaco Giuseppe Sala stiano trovando gli argomenti giusti per vincere questa grande sfida internazionale. Milano ha numerose peculiarità che la rendono una sede particolarmente adatta a ospitare l'EMA: è una città internazionale, baricentrica a livello geografico per l'Europa; è straordinariamente accessibile sotto il profilo della logistica e dei trasporti, anche grazie agli investimenti fatti per Expo 2015 che hanno trasformato Milano in uno dei 'place to be' mondiali. Non solo: ha indici di sicurezza ottimi; ha strutture formative europee di eccellenza e un contesto di imprese internazionali utili alla riallocazione delle professionalità dei familiari dei funzionari europei", conclude Diana Bracco.