IT
Seleziona lingua

L’intervento di Diana Bracco per diffondere il rapporto tra donne e scienza: “Ragazze, puntate sulla scienza!”

Milano, Italia , 13/05/2019

La campagna digital della scienziata Ilaria Capua

Questa idea non sarebbe diventata realtà senza la generosità di Veronica e Andrea Bocelli con Sugar Music e di Giorgia con Microphonica / Sony Music Italia.

"Alle più giovani rivolgo un appello: non accettate mai il pregiudizio che vorrebbe le donne meno adatte alle professioni tecnico scientifiche, le cui competenze sono sempre più richieste dal mondo del lavoro".  Questo l’accorato messaggio lanciato da Diana Bracco, imprenditrice innamorata della Ricerca e Presidente di Fondazione Bracco, insieme a tante brillanti donne scienziate italiane fotografate dal celebre Gerald Bruneau dalle pagine del nuovo 7 del Corriere della Sera. "Per dare un contributo concreto alla diffusione della cultura delle donne nella scienza e per far comprendere l’importanza dell’expertise femminile in settori come Science, Technology, Engineering and Mathematics, percepiti ancora come dominio maschile", spiega il Presidente, "abbiamo realizzato una mostra fotografica, che rende omaggio alla scienza al femminile. A una scienza praticata ad altissimi livelli, che non è per nulla ostica o noiosa bensì divertente e appassionante".

Intitolata Una Vita da Scienziata, la mostra presenta i volti e le competenze di alcune delle più grandi ricercatrici italiane le cui storie sono accumunate dalla tenacia, dal coraggio e da un insopprimibile desiderio di conoscenza. Matematiche, chimiche, farmacologhe, ingegnere, astrofisiche, biologhe, chirurghe, paleontologhe, informatiche sono le ambasciatrici del progetto donne scienziate contro gli stereotipi (www.100esperte.it) nato da un’idea dell’Osservatorio di Pavia e dell’Associazione Gi.U.Li.A., e sviluppato da Fondazione Bracco grazie al supporto della Rappresentanza in Italia della Commissione europea". Il progetto, nato nel 2016 e in continua crescita, si basa su un database contenente nomi e CV di moltissime donne esperte in ambiti scientifici e tecnologici, avente come obiettivo l’ampliamento della presenza femminile in settori economici e sociali nel nostro paese, fino ad estendersi al settore della politica internazionale.

La mostra fotografica di Fondazione Bracco, Una Vita da Scienziata, dopo essere stata allestita presso lo spazio espositivo del CDI - Centro Diagnostico Italiano a Milano e presso l’Ambasciata d’Italia a Washington, girerà ora negli Stati Uniti con diverse tappe di prestigio, da Philadelphia a Chicago, da Los Angeles a New York, trasferendo anche oltre oceano il messaggio di non sottovalutare il ruolo fondamentale delle donne nella scienza.

Diana Bracco sostiene le donne nella scienza