IT
Seleziona lingua

Diana Bracco: “Milano al top per qualità della vita rafforza la candidatura con Cortina per le Olimpiadi invernali 2026”

Milano, Italia , 18/12/2018

Milano ha ottenuto il primo posto nella classifica del Sole24Ore per qualità della vita in Italia. Un primato che ha tante spiegazioni: la città compare sette volte nei primi tre posti nei 42 indicatori del benessere presi in considerazione per la classifica.

"Questo primato è una bellissima notizia, per Milano e per i milanesi", ha affermato Diana Bracco, numero uno del Gruppo Bracco e in passato presidente di Expo Milano2015 spa e Commissario generale del Padiglione Italia. "Oggi la nostra città si scopre più bella, più vivibile, e sempre più cosmopolita, e mi fa piacere sottolineare che primeggia in quasi tutti gli indicatori reddituali, ma anche nella spesa culturale: ho sempre pensato che la cultura aiuti a vivere meglio e a essere cittadini più consapevoli e anche più felici. Milano poi nella classifica del Sole24Ore, vince anche l'iCityrate 2018 come migliore smart city: anche questa, come molte altre, è una bella eredità dell'Expo del 2015. Fu in occasione dell'Esposizione Universale, infatti, che decidemmo di rendere Milano una città del presente e del futuro. Infine questo lusinghiero risultato sono certa che darà ulteriore forza e credibilità internazionale alla candidatura di Milano come sede delle Olimpiadi 2026".

"Il merito è dei milanesi, il mio è minimissimo, è dei milanesi che stanno rilanciando nell'ambizione di essere una città migliore", ha spiegato il sindaco di Milano Giuseppe Sala, che non dimentica però le criticità, a partire dalla sicurezza che "è un tema come in tutte le grandi città".

Ma Milano è sicuramente una città attrattiva, come hanno ricordato, tra gli altri, i rettori delle università dove studiano 200 mila studenti da tutto il mondo e dove è molto più facile far arrivare professori di livello internazionale. Lo stesso accade in altri settori, per esempio alla Scala, con il sovrintendente Alexander Pereira che definisce Milano "il posto ideale dove essere", o nel calcio, con Adriano Galliani che ricorda che "la qualità di Milano mi ha facilitato nel prendere i top player", o nella moda, con Giorgio Armani che ha sottolineato: "Il misto di pragmatismo e creatività, di commercio e invenzione è quel che rende Milano unica".

 

Diana Bracco: Milano al top per qualità della vita