IT
Seleziona lingua

“La dimensione femminile è oggi la più adeguata per affrontare le nuove sfide globali, a iniziare dal rinascimento post-Covid” afferma Diana Bracco, B20 Ambassador Women Empowerment

Milano , 22/01/2022

Il 21 e 22 gennaio si è tenuto a Roma il B20 Inception Meeting, il più autorevole fra gli Engagement Group istituiti dal G20. Riservato alle imprese e alle loro associazioni di rappresentanza, il B20 si è svolto sotto la regia di Confindustria.
Nei prossimi mesi il B20 formulerà raccomandazioni di policy in diversi settori strategici attraverso il lavoro di otto task force. L’obiettivo è supportare la Presidenza Italiana del G20. Ai lavori hanno partecipato mille delegati dei Paesi G20, e i rappresentanti della business community italiana, per un totale di tremila partecipanti.
Nella prima giornata sono intervenuti tra gli altri il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi, Emma Marcegaglia, che è stata nominata Chair dal B20, John Kerry, United States Special Presidential Envoy for Climate, David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo e Paolo Gentiloni, Commissario Europeo per l’Economia.

8 TASK FORCE AL LAVORO SOTTO LA REGIA DI CONFINDUSTRIA

I lavori della seconda giornata, che si è svolta a porte chiuse, hanno visto l’insediamento delle task force, composte da circa cento delegati ciascuna e guidate dai CEO di importanti imprese italiane: Trade & Investment (Barbara Beltrame); Energy & Resource Efficiency (Francesco Starace); Integrity & Compliance (Patrizia Grieco); Employment & Education (Gianpietro Benedetti); Digital Transformation (Maximo Ibarra); Finance & Infrastructures (Carlo Messina); Health & Life Sciences (Sergio Dompé); Sustainability & Global Emergencies (Claudio Descalzi).

SPECIAL INITIATIVE ON WOMEN EMPOWERMENT

Nella stessa giornata è stato presentato il progetto “B20 Women Empowerment Ambassador”, un’iniziativa sulla valorizzazione del ruolo della donna, in continuità con l’organizzazione saudita del 2020 che l’aveva posta come priorità. I componenti saranno individuati da ciascuna delle 8 task force che indicherà al proprio interno 10 membri delegati a farne parte. A guidare il team è stata scelta Diana Bracco, che ha il compito di creare la Special Initiative on Women Empowerment, un gruppo di lavoro trasversale che necessita del contributo di tutte le otto task-force di questo B20, le quali indicheranno dieci delegati ciascuna.

La dimensione femminile è oggi la più adeguata per affrontare le nuove sfide globali, a iniziare dallo sviluppo sostenibile e dalla salvaguardia dell’ambiente”, ha affermato Diana Bracco, B20 Ambassador Women Empowerment. “Inoltre, da un punto di vista economico e socio-politico, le donne si dimostrano uno straordinario motore di cambiamento in ogni parte del mondo. Personalmente sono convinta che ogni nazione e ogni impresa debbano avvalersi appieno dello straordinario contributo delle donne. Sul potenziale delle donne tutti devono investire, impegnandosi nella lotta contro ogni tipo di condizionamento e di discriminazione”, ha proseguito Diana Bracco, Presidente e CEO del Gruppo Bracco. “La natura trasversale della questione di genere richiede un’ottica multidimensionale e intersettoriale, politiche attive del lavoro e il miglioramento delle infrastrutture sociali. La parità di opportunità e di diritti va infatti realizzata contestualmente in diversi ambiti: dall’istruzione alla formazione, dall’occupazione al supporto all’imprenditorialità, dal credito alle donne al bilanciamento tra impegni familiari e lavorativi, possibilmente con l’ausilio anche di politiche sulla diversity nelle imprese e programmi di welfare aziendale. Dobbiamo puntare sulle competenze: il vero empowerment passa infatti per meritocrazia e skills. Competenze significa cominciare con piani educativi che partano dall’istruzione primaria e giungano a quella superiore, dove occorre favorire la formazione tecnico-scientifica delle ragazze per l’acquisizione di competenze STEM”.

LA PANDEMIA COVID HA FATTO PAGARE ALLE DONNE UN PREZZO ALTISSIMO

Com’era prevedibile”, ha concluso Diana Bracco, “l’emergenza sanitaria ed economica sta facendo pagare un prezzo altissimo alle donne, inasprendo le disuguaglianze. A farsi carico dell’aumentato lavoro di cura familiare sono state soprattutto loro. E in tutto il mondo a causa della pandemia di Covid il tasso di occupazione femminile sta facendo inaccettabili passi indietro. La prima raccomandazione che come business community dovremo fare ai Governi del G20 è pertanto quella di invertire subito questa tendenza”.

B20 inception meeting