“cdi 2.0”: un’app per avere gli esami a portata di “touch”

Milano , 13/12/2013

Da oggi è possibile scaricare gratuitamente la prima app del Centro Diagnostico Italiano, che consentirà, agli oltre 600.000 pazienti che ogni anno si recano presso le sue 21 sedi dove possono essere effettuate oltre 500 tipologie di esami di laboratorio, di visualizzare su iPad, iPhone, smartphone e tablet Android i loro referti. L’app permette di organizzare i propri referti in un archivio sanitario informatizzato  sempre a portata di mano e, grazie alla navigazione tramite mappe, di trovare la sede del CDI più vicina ed esservi guidati dal navigatore satellitare.

Un archivio sanitario informatizzato sempre a portata di “touch”

Le funzioni dell’ applicazione sono numerose ed evolute: dalla pagina iniziale è possibile consultare il referto semplicemente cliccando sopra l’icona corrispondente. Il documento potrà quindi essere salvato in un’apposita pagina che rappresenta il proprio archivio sanitario informatizzato organizzato in una “libreria virtuale”. Dalla pagina dedicata, l’utente può anche controllare il significato clinico e i valori dei propri esami, accedendo al Libro di laboratorio online di CDI. Inoltre, sempre attraverso la app, sarà possibile essere informati circa le eventuali istruzioni preventive necessarie all’esecuzione di un prelievo e i test correlati eventualmente eseguibili.

La navigazione

L’applicazione, accedendo alla funzione GPS dello smartphone o del tablet, è in grado inoltre di guidare il paziente alle diverse sedi CDI. 

Sulla base della posizione geografica del paziente, l’applicazione programma il navigatore satellitare del dispositivo per guidare l’utente alla sede del CDI da lui prescelta, come accade normalmente per qualsiasi destinazione. Attraverso questa funzione, è possibile inoltre conoscere anche gli orari di esecuzione degli esami di laboratorio di tutte le sedi del network di Centro Diagnostico Italiano.

La tutela della privacy

Per garantire la tutela dei dati sensibili dei pazienti, oltre ad una trasmissione dati crittografata, per accedere ai propri referti è necessario che l’utente si autentichi inserendo username e password, preventivamente forniti dal Centro Diagnostico Italiano. Infine, si precisa che alcuni referti di esami di laboratorio particolarmente sensibili (ad esempio il test HIV, esami genetici, etc.) non sono visualizzabili on line ma consegnati esclusivamente presso lo sportello “ritiro esami” delle diverse sedi del network CDI 

La app è scaricabile gratuitamente da iTunes e Google Play e a breve anche da Windows Phone Store. Inoltre, per consultare i referti è necessario aver installato sul proprio dispositivo un lettore di documenti pdf.

 

Ufficio Stampa

SEC Relazioni Pubbliche e Istituzionali srl

Laura Arghittu – 02 6249991 – cell. 335 485106 – arghittu@secrp.it

Federico Ferrari – 02 6249991 – cell. 347 6456873 – ferrari@secrp.it

 

Centro Diagnostico Italiano

Elena Gavardi, Coordinatore comunicazione – elena.gavardi@cdi.it