PROTOCO2L TOUCH®

 

Un componente essenziale per il successo della colonscopia virtuale

 

PROTOCO2L TOUCH® è un sistema unico che somministra e regola l’anidride carbonica come mezzo di distensione del colon nel corso di colon TC (CTC o colonoscopia virtuale). Dal momento che la CO2 viene assorbita rapidamente, l’insufflazione con CO2 si traduce in un maggior comfort per il paziente dopo l’esame.

ACRIN CT-Colonography Trial Standard 1

 

La colonscopia virtuale o colon TC sta diventando il metodo di screening sempre più accettato per la diagnosi precoce del tumore del colon-retto. L'American Cancer Society ha incluso la colonscopia virtuale nelle linee guida sullo screening per la sorveglianza e la diagnosi precoce del cancro del colon-retto e dei polipi adenomatosi come opzione clinicamente valida nel Colorectal Cancer Screening. 2

 

Una buona distensione del colon è il requisito fondamentale per l'ottenimento di una ottimale colonscopia virtuale. 3

 

Vantaggi dell’insufflazione automatizzata con anidride carbonica

 

  • Comfort del paziente: l'anidride carbonica è più rapidamente riassorbita dell'aria e può migliorare il comfort del paziente dopo il completamento dell'esame.3
     
  • Coerente distensione: l’insufflazione automatizzata ad una pressione costante permette di ottimizzare una adeguata distensione del colon.
     
  • Produttività: l’insufflazione automatica permette di ottimizzare l’impiego del personale di supporto. 3

 

 

Sistema di insufflazione PROTOCO2L TOUCH®

 

  • L’insufflazione automatica permette di ottimizzare l’impiego del personale di supporto 3
     
  • l’insufflazione automatizzata permette di ottenere un’adeguata distensione del colon eliminando il potenziale disagio del paziente in caso di insufflazione manuale 5
     
  • L’allarme di sovrappressione e il relativo sistema arresto sicurezza contribuiscono ad assicurare la massima sicurezza del paziente
     
  • La pressione può essere regolata a seconda delle diverse esigenze del paziente o delle necessità durante la procedura
     
  • Non è richiesta alcuna attrezzatura speciale: PROTOCO2L TOUCH® utilizza contenitori di anidride carbonica standard (USP), di dimensione D o E, si collega alla normale presa elettrica dell’ospedale
     
  • PROTOCO2L TOUCH® visualizza la pressione del gas istantaneamente, registra il volume totale erogato nel corso del procedimento, e avvisa l'operatore quando la bombola di CO2 è bassa. Può essere inoltre collegato ad una sorgente di CO2 centrale al posto della tradizionale bombola (in questo caso viene utilizzato un cavo apposito ad alta pressione).
     
  • Il carrello accessorio dispone di un deposito per le bombole di CO2 e di un supporto per il set di somministrazione

 

 

PROTOCO2L TOUCH® SET DI SOMMINITSRAZIONE

 

PROTOCO2L TOUCH® SET DI SOMMINITSRAZIONE
  • Semplicità nel collegamento e nella rimozione del sistema di insufflazione PROTOCO2L TOUCH®
     
  • Il sistema di blocco dei fluidi in linea permette la diversione del materiale di deflusso e li rimuove dal "percorso" del biossido di carbonio per una corretta insufflazione
     
  • Il filtro idrofobico aiuta a proteggere l'insufflatore PROTOCO2L TOUCH® dalla contaminazione crociata

 

 

 

COMFORT E SICUREZZA
COMFORT E SICUREZZA

Rapido assorbimento dei residui di CO2 si traduce in un migliore comfort dopo la procedura, a fronte di insufflazione di aria libera. 3, 4, 5

L’insufflazione automatizzata a bassa pressione può ridurre lo spasmo colico rispetto ai metodi manuali, in particolare nei segmenti con malattia diverticolare avanzata. 5

Questo permette di garantire la sicurezza dei pazienti mediante ridondanti valvole limitatrici di pressione e sistemi di blocco automatico di arresto del flusso automatico, che proteggono contro l'eccessiva insufflazione. Una vasto scelta di sonde da somministrazione rettale permette al medico di selezionare lo strumento più confortevole per il paziente.

 

"Nella nostra esperienza, abbiamo constatato che la somministrazione automatica di CO2 non è solo sicura, ma comporta anche una migliore distensione del colon rispetto alle tecniche manuali ed inoltre anche che l'uso di CO2 rispetto all’aria sia traduce in un minore disagio post procedurale." 6 Pickhardt PJ. Radiology 2006; 239 (2):313-316.

 

Uno studio sulla minimizzazione dolore addominale post-colonscopia ha mostrato che 1 ora dopo la colonscopia, la maggioranza dei pazienti con aria libera insufflata aveva un significativo residuo aereo nel colon. Lo studio ha dimostrato che il 94% dei pazienti insufflati con biossido di carbonio aveva minime tracce di gas residuo 7

 

COERENZA

COERENZA

La pressione regolata distende gradualmente il colon e mantiene la pressione per tutta la durata dell’esame diagnostico.

L’insufflazione automatizzata con CO2 consente una distensione più coerente ed una minore variabilità da operatore a operatore. 8

Il miglioramento della distensione, rispetto all’insufflazione manuale ad aria libera, è stato dimostrato in due studi clinici. 4, 8

La visualizzazione del volume permette il monitoraggio e la registrazione del volume di CO2 impiegato, al contrario dell’insufflazione ad aria libera, in cui la quantità di aria introdotta non è chiara.

 

"Nel complesso abbiamo trovato la distensione del lume significativamente migliore utilizzando la somministrazione automatizzata rispetto al metodo manuale." (4)

– Burling D, et al. AJR 2006; 186:96-103.

 

 

 

PRODUTTIVITÀ
PRODUTTIVITÀ

L’insufflazione automatica permette di ottimizzare l’impiego del personale di supporto. 3

Sostituisce automaticamente i gas persi durante la procedura.

Il display digitale consente un istantaneo controllo di pressione e volume, e avvisa l'operatore quando il livello nella bombola di CO2 è basso.

 

La pressione regolabile fino a 25 mmHg e oltre, permette un controllo da parte dell’operatore in casi necessità

"I tecnici di radiologia che operano nella CT del mio istituto preferiscono all'unanimità la tecnica automatizzata a CO2 rispetto al metodo manuale. Rilevano che con detta tecnica vi sia un momento più preciso e utile per iniziare la scansione, nonché un minore bisogno di assistenza ai pazienti oltre che una ridotta dipendenza dall’operatore." 5

– Pickhardt P.J. AJR 2007; 189:290-298.

 

Un componente essenziale per il successo della Colonscopia Virtuale.

Contattaci


Ti preghiamo di compilare il modulo sottostante e ti ricontatteremo.

Selezionando questa casella e facendo clic sul pulsante, dichiaro di essere un professionista sanitario e autorizzo Bracco Imaging S.p.A., o chi agisce per suo conto, a contattarmi per informazioni su Bracco Imaging S.p.A., prodotti e soluzioni, inviti a eventi e seminari, aggiornamenti di settore e altre notifiche. Sono consapevole che le informazioni da me fornite non saranno fornite a nessuno al di fuori di Bracco Imaging S.p.A., ad eccezione degli incaricati o dei rappresentanti che elaborano la richiesta.

Se desideri segnalare reazioni averse relative a farmaci Bracco ti preghiamo di non utilizzare il canale web o la posta elettronica ma di seguire le indicazioni riportate al link https://www.aifa.gov.it/web/guest/content/segnalazioni-reazioni-avverse

Per rivolgersi alla Farmacovigilanza di Bracco cliccate qui

DISCLAIMER - IMPORTANTI INFORMAZIONI DI SICUREZZA

 

L’insufflatore per colon PROTOCO2L TOUCH® somministra e regola l’anidride carbonica come mezzo di distensione del colon nel corso di colon TC (CTC o colonoscopia virtuale).

 

L’insufflatore per colon PROTOCO2L TOUCH® va utilizzato esclusivamente quando è indicata l’insufflazione del colon e pertanto esclusa per qualsiasi altra forma di trattamento. Deve essere usato esclusivamente sotto la guida diretta di un medico esperto nelle procedure di insufflazione del colon.

 

Questo dispositivo è controindicato per l’insufflazione isteroscopica, e pertanto non va utilizzato per la dilatazione intrauterina.

 

Questo prodotto non va utilizzato in pazienti con perforazione del colon sospetta o accertata oppure di megacolon tossico. Non utilizzare entro 6 giorni dall’impiego di pinze grandi o pinze da biopsia “a caldo” o anse per polipectomia.

 

Non utilizzare questo prodotto in uno stoma di colostomia.

 

Non utilizzare questo prodotto in seguito a interventi chirurgici recenti al retto o di bassa anastomosi rettale oppure in presenza sospetta di proctite o di altre condizioni al retto, come malattie di natura infiammatoria o neoplastiche.